In Calabria mentre nevica si attendono turisti

Si svegliano così oggi gli abitanti di Mormanno, un seggestivo borgo situato al nord della Calabria al confine con la regione Basilicata, nel cuore del Parco Nazionale del Pollino.

Un brusco calo delle temperature e le abbondanti nevicate hanno caratterizzato l’intera notte tra domenica 29 e lunedì 30.

La Calabria nelle ultime ore sembrerebbe stretta nella morsa del freddo.
Il calo delle temperature ha fatto registrare valori massimi compresi tra i 6° e i 9° gradi in molte aree del territorio come la Sila con la sua magnifica Camigliatello, ma anche e soprattutto nelle zone collinari del Catanzarese, del Crotonese e del Cosentino, con piogge e nevicate a bassa quota fino ai 300-400 metri.

Nebbia e vento gelido caratterizzano la giornata odierna, ma l’attenzione è anche per le prossime ore in cui sono previsti venti di Tramontana e Grecale molto forti, mare molto grosso o agitato.

Miglioramenti a partire dalla giornata di domani dove è atteso un leggero aumento delle temperature fino al prossimo fine settimana.
Sabato e Domenica prossima saranno ancora una volta caratterizzati da abbondanti nevicate anche a bassa quota con temperature minimine interno allo zero.

Per la gioia degli appassionati della neve, dello sci, delle passeggiate montane (organizzate con le dovute raccomandazioni), ci saranno zone pronte ad accoglierli come le meravigliose piste di Camigliatello, ma anche il Piano di Novacco e gli itinerari di Saracena, piccolo Comune circondato dalle più belle e meglio conservate zone montane dell’area del Pollino. (Patrizio Di Nola)

Foto A.O. – Mormanno – vista dall’interno
di un’abitazione isolata a causa della neve
Uno scorcio della Cattedrale di Santa Maria del Colle, a Mormanno (CS)
Foto postata da alcuni residenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.