La Chiesa del Gesù, capolavoro di arte nel centro storico di Perugia

La Chiesa del Gesù si trova nel centro storico di Perugia, a pochi passi dalla bellissima piazza IV Novembre.

L’ingresso principale è nel cuore del Rione Porta Sole, con affaccio su Piazza Matteotti, luogo centrale voluto dai cosiddetti gesuiti (membri della Compagnia di Gesù).

La costruzione principale risale all’anno 1562 ed il progetto appartiene al Gesuita Giovanni Tristano; l’ampliamento dell’arco superiore della navata risale invece al periodo immediatamente successivo, tra il 1956 e il 1620.

La parte superiore della facciata è stata completata soltanto nell’anno 1938.

La Chiesa del Gesù è considerata uno dei luoghi di culto più prestigiosi della Città ed è caratterizzata dalla presenza di tre oratori sovrapposti edificati come una torre da quella che veniva comunemente chiamata Sopramuro (oggi appunto piazza Matteotti).

La costruzione al suo interno è in stile barocco a tre navate decorate, ma è la presenza di numerose opere scultoree di pregio e degli affreschi a rendere questo edificio di culto un capolavoro d’arte e un vanto per la città di Perugia.

A rendere particolare e a suo tempo segreta la Chiesa sono i tre oratori, visibili esternamente da Piazza del Mercato e posti a cascata sotto la parte absidale.

Gli oratori, costruiti come piccole Chiese su volontà del gesuita Padre Claudio Acquaviva e dedicati alla Vergine Maria, seguono in successione la gerarchia sociale del tempo; partendo dall’alto è possibile ammirare l’oratorio della Congregazione dei Nobili, a seguire quello degli Artisti e Mercanti e, più in basso con accesso dall’esterno quello dei Contadini.

Anche la sacrestia è in stile barocco, di forma rettangolare e con all’interno i suoi imponenti armadi in noce del XVIII secolo; qui è possibile ammirare una tela raffigurante il bambino Gesù con la Beata Vergine Maria in adorazione con alcuni Angeli, opera attribuita alla scuola del Perugino.

Sulla volta della sacrestia è possibile ammirare un meraviglioso affresco raffigurante il Cristo in Gloria con la Croce, il Padre e lo Spirito Santo.

Attualmente la Direzione della Chiesa è affidata al suo Rettore, Don Mauro Angelini, nominato direttamente dal Cardinale nel mese di Ottobre 2020.

All’interno della Chiesa ci sono attualmente diverse devozioni: la devozione al Sacro Cuore di Gesù, una devozione alla Madre della Divina Provvidenza, un’altra bella devozione a San Giuseppe e, infine, una meravigliosa devozione alla Madonna Bambina.

La Chiesa, in seguito alla soppressione della Compagnia dei Gesuiti e al contestuale passaggio ai Barnabiti (ordine di Chierici regolari di San Paolo), fu spogliata di molte altre opere d’arte trasferite a Roma.

Dal 2019 la Chiesa è gestita dall’arcidiocesi di Perugia – Città della Pieve. (Patrizio Di Nola)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.