Buoni Spesa emergenza Coronavirus. La richiesta direttamente in Comune, ecco come fare.

Cari lettori, Vi informo che sono immediatamente disponibili i modelli di domanda per la richiesta di ammissione al contributo straordinario stanziato dal Governo (fondo di solidarietà alimentare) per fare fronte all’emergenza coronavirus.

Il contributo è finalizzato al rilascio di buoni spesa da utilizzare presso gli esercizi commerciali convenzionati con le varie Amministrazioni Comunali.

I buoni spesa, anche di vario taglio, sono utili per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità, prodotti per l’igiene e farmaci, ad esclusione tassativa delle bevande alcoliche.

I richiedenti possono presentare domanda direttamente al Comune di riferimento indicando la propria situazione economico-familiare.

I buoni, consegnati al domicilio dei richiedenti unitamente all’elenco degli esercizi convenzionati, verranno distribuiti fino al raggiungimento dei valori soglia stanziati e secondo l’ordine delle graduatorie stilate dagli Uffici preposti, tenuto conto delle oggettive situazioni di difficoltà come ad esempio se si è o meno percettori di reddito a qualunque titolo, oppure se si dispone di qualsiasi forma di risparmio superiore ad una certa soglia indicata dal Comune nell’avviso pubblico contenente tutte le specifiche istruzioni per l’ottenimento.

Alcune Amministrazioni rilasciano buoni spesa anche agli aventi diritto al contributo di 600 euro purchè questo, seppur avendo presentato la domanda, non sia stato ancora erogato dall’INPS.

Per presentare la domanda generalmente occore inviare una mail, una PEC oppure in casi eccezionali, ove espressamente previsto e secondo le specifiche modalità, consegnarla direttamente presso gli Uffici del Comune indicati nei rispettivi avvisi.

Generalmente il contributo varia dai 200 ai circa 600 euro a secondo dei componenti il nucleo familiare del richiedente.

I buoni spesa devono essere richiesti soltanto da 1 componente e, in caso di ottenimento, sono spendibili fino al 31 Luglio 2020.

Il termine di scadenza per la presentazione delle domande varia a secondo dei Comuni di riferimento ed è comunque ricompreso nella prima decina del corrente mese di Aprile.

Di seguito i riferimenti delle principali Amministrazioni Regionali da cui è possibile scaricare la domanda:

Comune di Perugia https://www.comune.perugia.it/articoli/fondo-di-solidarieta-alimentare

Comune di Terni https://www.comune.terni.it/news/fondo-sostegno-alimentare-non-chiamare-il-numero-verde-del-comune

Comune di Spoleto http://www.comune.spoleto.pg.it/avviso-buoni-spesa-per-esercizi-commerciali/

Comune di Orvieto http://www.comune.orvieto.tr.it/notizie/coronavirus-avviso-per-manifestazioni-di-interesse

Comune di Assisi http://www.comune.assisi.pg.it/2020/04/02/buoni-spesa-per-persone-e-famiglie-in-difficolta-da-oggi-si-possono-presentare-le-domande/

Comune di Città di Castello https://www.comune.cittadicastello.pg.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_4506.html

Comune di Catiglione del Lago http://www.comune.castiglione-del-lago.pg.it/bandi/avvisi/avviso-l-assegnazione-del-bonus-alimentare-una-tantum-favore-di-persone-eo-famiglie

Comune di Gualdo Cattaneo https://www.comune.gualdocattaneo.pg.it/articoli/avviso-pubblico-fondo-di-solidarieta-alimentare-ai-sensi-dellordinanza-del-capo-di-dipartimento-della-protezione-civile-n-658-del-29-03-2020

Attenzione alle false dichiarazioni, le Amministrazioni faranno i controlli sulle dichiarazioni mendaci.

Auspico comportamenti responsabili, aiutiamoci a vicenda. (Patrizio Di Nola).

Potrebbe interessarti anche questo articolo https://www.sispocentro.it/2020/04/03/la-croce-rossa-italiana-comitato-di-assisi-attiva-un-servizio-di-spesa-e-farmaci-a-domicilio/

Fonte foto copertina e sotto: sito internet del Comune di Perugia

Fonte foto: locandina informativa disponibile sul sito del Comune di Assisi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.